News & Eventi

Premio Alumni IPE 2014

IMG_0719

La cena di gala, che si tiene a chiusura dei Master, rappresenta un momento speciale per gli alumni della Scuola, e per ciascuno in modo diverso. Incontrarsi dopo un anno, nello stesso luogo in cui ci siamo salutati, per entrare nel mondo “reale”; sentirsi ancora parte di un mondo che continua a crescere grazie a chi lavora per migliorare, anno dopo anno, la Scuola e tutto ciò che la circonda. Questa volta era diverso: c’erano altri ragazzi, la classe 2014, a fare domande, incuriositi, a noi “grandi” sul mondo in cui ogni giorno lavoriamo e su ciò che impariamo.

Solo un anno fa, per la classe 2013, si concludeva il percorso del Master, che ha rappresentato un bagaglio indispensabile per le nostre vite professionali, una palestra senza la quale, oggi, sarebbe più difficile affrontare alcune giornate “stressanti”. L’IPE però non è soltanto questo per me. La scelta di premiare, anno dopo anno, eccellenze e professionalità legate a Napoli, mi ha ricordato quanto lavoro sia stato fatto e si continui a fare per offrire, a chi ne sente il desiderio, la possibilità di restare. L’esperienza di Andrea Ballabio, direttore dell’Istituto Telethon di Genetica e Medicina (Tigem), che nel 1994 ha deciso di tornare in Italia dagli Stati Uniti proprio per dirigere il centro di ricerca, fondato nel 1994 e oggi attivo nella sede di Napoli nell’ex “area Olivetti” di Pozzuoli, è un forte segnale per il territorio del Sud Italia. La scelta di conferire a lui il Premio Alumni IPE 2014 e di mettere l’accento sul suo lavoro, conferma quanto l’Associazione Alumni sia vicina e sensibile a queste tematiche che intrecciano l’amore per la ricerca ed il tentativo di restituire dignità ad un territorio in cui, nonostante tutto, si riesce ancora a conquistare con fatica ed impegno quello per cui si lavora giorno per giorno.